William

21.08.2014 15:50

Vero nome Wilbert Ladner, divenuto vampiro del Clan dei Figli della Discordia del Dominio di Lipsia ed in seguito conosciuto con il nome William.
Voce e chitarra solista delle “Danze macabre”, la gothic band di cui Ilie è il bassista e Tesla la batterista.
E’ un vampiro d’altri tempi, crede nell’egemonia della sua specie e non tollera i cosiddetti “provitae”, quei vampiri cioè che cercano di sopravvivere senza arrecare danno agli esseri umani. Non accetta le regole imposte dalla Consorteria perché le uniche regole che riesce a seguire sono le sue. Creerà non pochi problemi alla mia Rain, soprattutto nel momento in cui lei scoprirà che la forza dell’inquietante artista risale ad un passato in cui egli era ancora un essere umano, un umano pericoloso e spietato.

Anche questo personaggio mi è stato ispirato da una persona reale che, pur non sapendolo, ha scelto da solo il nome del suo personaggio. Forse lo scoprirà adesso!

 

«Prego!» disse William invitando le ragazze a entrare in una delle camere che si affacciavano sul lungo corridoio buio. «Questa è quella che noi chiamiamo la stanza dei giochi.»

Non appena vi si furono introdotte, le due giovani si trovarono in un ambiente che ricordava più un museo degli orrori che la stanza di un comune appartamento.

«Cos’è tutta questa roba?» chiese Patrizia guardandosi intorno con gli occhi sbarrati.

«Sono fedelissime riproduzioni degli strumenti di tortura usati nel Medioevo dalla Santa Inquisizione» spiegò William orgoglioso dei suoi tesori. Poi, notando lo strano silenzio in cui era calata la sua ospite le chiese «Perché non parli?»

«Beh…» annaspò lei, mentre non poteva fare a meno di chiedersi quali fossero le reali intenzioni dell’affascinante musicista. «Diciamo che sono rimasta ammutolita dallo stupore…»

«Basta parlare, dunque» proseguì Will accennando un sorriso complice all’amico che si accingeva a chiudere a chiave la porta. «Diamo inizio ai giochi»

Contatti